Home page

Azioni

Il progetto si articola nelle seguenti azioni:

1) Azione preparatoria di formazione e monitoraggio

  • 1.1) Formazione: un’azione propedeutica di formazione del personale destinato agli studi sulle caratteristiche del territorio e sulle analisi del carbonio;
    Corso di formazione
  • 1.2) Monitoraggio del territorio: analisi e monitoraggio delle caratteristiche dei servizi alla luce della localizzazione ambientale e della loro accessibilità geografica (mezzi di trasporto a disposizione), attraverso la realizzazione di uno studio sulle caratteristiche del territorio del Parco del Delta del Po, Regione Emilia-Romagna ed uno nell’area del Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga, Regione Lazio;
    Studio sulle caratteristiche dei servizi turistici
    (PDF 2 Mb)
  • 1.3) Selezione dei servizi turistici esistenti nelle aree selezionate utilizzabili agli scopi progettuali, secondo le diverse tipologie riscontrate.
  • 1.4) Ricerca di buone pratiche: documentazione su esempi probanti nel settore in ambito extra-locale ed anche comunitario, ad esempio di ristorazione a chilometraggio zero adottate nei ristoranti, e di agriturismi classificabili come “ecologici” (con marchio Ecolabel) e di razionalizzazione di metodi di trasporto turistico , al fine di costruire una casistica di modelli di successo da studiare ed adattare alle situazioni contingenti locali.
    Rapporto sulla ricerca di buone pratiche
    (PDF 1.85 Mb)
  • 1.5) Metodologia: elaborazione e messa a punto di procedure di analisi e di valutazione della CO2 prodotta per la realizzazione dei servizi (preparazione dei pasti, fornitura dell’ospitalità, mezzi di trasporto) attraverso l’ elaborazione e l’analisi dei dati raccolti.
    Rapporto su procedure di valutazione delle emissioni GES
    (PDF 0.72 Mb)

2) Azione di analisi

  • 2.1) Valutazione dell’effettiva produzione di CO2 collegata alla preparazione dei pasti secondo diverse modalità (catering tradizionale, chilometraggio zero, ecc.) a) nei servizi di ristorazione e
    b) dell’effettiva produzione di CO2 collegata alla fornitura di alloggio nei servizi di pernottamento e
    c) dell’effettiva produzione di CO2 collegata al trasporto dei turisti da e per la destinazione.Rapporto del rilevamento sulla quantificazione della produzioni di emissioni di GES (PDF 0.94 Mb)
  • 2.2) Input allo studio Life Cycle Assessment (LCA) per le diverse tipologie di servizi per mezzo della raccolta di dati relativi agli impatti ambientali legati al ciclo di vita dei servizi di attività turistica di:
  1. ristorazione
  2. pernottamento
  3. trasporto dei turisti da e per la destinazione prescelta.Il fine è quello di fornire una misurazione quantitativa dell’effettivo impatto ambientale dei tre sistemi durante il loro intero ciclo di vita, dall’estrazione di materie prime fino al fine vita.L’analisi è stata svolta sulle 13 strutture che hanno aderito al progetto, analizzando per ognuna le emissioni legate al pernottamento o alla ristorazione o ad entrambi, a seconda del tipo di struttura.Questo servirà a fornire dati tecnici di supporto per gli operatori dei servizi turistici (azione 3.4), a creare linee guida di intervento per le pubbliche amministrazioni interessate (azione 3.4) e verranno inoltre messi in luce i punti di forza delle varie strutture e quelli da correggere.
    > Relazione sul bilancio globale economico ed ambientale delle emissioni di GES nelle aree progettuali
    (PDF 3.24 Mb)

3) Azione di supporto

3.1) Realizzazione di un servizio temporaneo di assistenza alle strutture locali in modo da migliorare il rispetto delle loro performance ambientali in materia di servizi turistici

  • ASSISTENZA ALLE IMPRESE
    Efficienza ambientale delle imprese turistiche Regione Emilia-Romagna
    Il servizio di assistenza alle imprese turistiche creato con Ecorutour ha come obiettivo quello di accompagnare le strutture turistiche presenti sul territorio regionale nelle loro scelte di attuare percorsi sostenibili, valutando con loro il reale impatto sull’ambiente mettendo in evidenza le eventuali azioni utili per migliorare la qualità dei servizi offerti in maniera del tutto ecosostenibile.
    Ecco perché, nel corso di vita del progetto, 10 imprese della regione hanno iniziato, all’interno delle proprie strutture, un percorso di analisi e monitoraggio di punti di forza e debolezze a livello di impatto ambientale. Una valutazione del loro stato misurando le performance ambientali legate ai servizi di ristorazione, pernottamento e trasporto dei turisti, terminata con suggerimenti per l’attuazione di un piano d’azione per limitare i consumi.
    Alle strutture è stata organizzata una visita di check-up per:
    1. evidenziare, criterio per criterio, la distanza dalla soglia di soddisfazione imposta dal regolamento Ecolabel;
    2. identificare quali interventi sarebbero necessari per l’ottenimento dell’Ecolabel Turistico, specificandone complessità, costi e tempi;
    3. prevedere e quantificare gli eventuali benefici in termini di risparmio sui costi di gestione, derivati dall’adozione di procedure o dall’installazione di tecnologie necessarie per l’ottenimento dell’Ecolabel.Il tutto descritto all’interno del link Report dell’Analisi di sostenibilità (PDF 16.4 Mb).
    • 3.3) Realizzazione di azioni sperimentali per incentivare la consapevolezza dei turisti e l’utilizzazione dei servizi più virtuosi (come bonus per i turisti che scelgono tali servizi o che viaggiano con sistemi di trasporto a bassa emissione di CO2 ) “ Un menu…che non lascia impronta”; azione didattica nelle scuole con la creazione di un concorso “Progettiamo la vacanza sostenibile – una piccola impronta per …una grande vacanza”.
      > Rapporto integrativo sull’iniziativa promozionale a supporto dell’azione 3.3.3 svolto dal Servizio Commercio, Turismo e Qualità Aree Turistiche della Regione Emilia-Romagna (PDF 2.86 Mb)
    • 3.3.4) Realizzazione del concorso didattico“Progettiamo la vacanza sostenibile – una piccola impronta… per una grande vacanza”, rivolto ad alcuni Istituti di scuola primaria situati nell’area del delta del Po. Il concorso ha previsto l’istituzione all’interno di ogni scuola di un laboratorio per l’auto-ideazione da parte delle classi di una vacanza sostenibile, in modalità scritta e illustrata. Il premio per l’elaborato vincente, costituito da una visita giornaliera gratuita nel Parco del Delta del Po, è stato consegnato in occasione della manifestazione finale del 15 maggio 2012.
      La sezione pomeridiana dell’evento ha visto il coinvolgimento degli operatori del settore che, attorno ad un tavolo, si sono confrontati sulle migliori pratiche attuate e da attuare per la gestione delle proprie strutture con l’obiettivo di migliorarne le performance ambientali.
      > Rapporto sull’azione ”Una piccola impronta…per una grande vacanza” (PDF 2.15 Mb)
    • 3.4) Realizzazione di linee guida per i fornitori dei servizi (in modo che possano essere in grado di rispondere adeguatamente agli standard più appropriati) e per le autorità locali (in modo da creare adeguata assistenza e a migliorare le procedure).
    • E’ possibile ora scaricare dal link sottostante la versione tascabile delle linee guida dedicate a fornitori di servizi turistici, agriturismi ed autorità locali riguardanti le metodologie utili al risparmio di CO2 e alla diminuzione degli sprechi nella produzione di beni e servizi nel pieno rispetto dei criteri Ecolabel.
      > Estratto linee guida: RER
      > Estratto linee guida: ARSIAL
    • Linee Guida Ecorutour
      Ecco il testo completo delle linee guida in cui è possibile trovare spunti e suggerimenti sulle buone norme da seguire per contribuire alla riduzione dell’impatto sull’ambiente, rivolti alle strutture di accoglienza ed alle autorità locali. La semplicità delle linee guida ne consente la facile attuazione da parte di tutti, in modo da ridurre gradualmente ma efficacemente l’emissione di anidride carbonica ed aumentare di conseguenza la sostenibilità ambientale.
      > Linee Guida RER
    • > Linee Guida ARSIAL

4) Azione di disseminazione

L’attività prevede una serie di azioni tese al trasferimento dell’informazione. Azioni di divulgazione e diffusione del progetto e dei risultati ottenuti. Lo sviluppo di tale attività darà la possibilità di un accesso a livello comunitario ai risultati più importanti del progetto.
Le azioni sono distinte a seconda della modalità di divulgazione ed alla scelta del target group finale:

  • 4.1) Realizzazione sito web
  • 4.2) Visite guidate (PDF 3.5 Mb)
    Visite guidate: modalità di coinvolgimento diretto con visite guidate ai modelli dimostrativi per i destinatari a livello turistico, scolastico e di settore suddivise per ambito territoriale:
    News per la diffusione dell’azione:
    Al via le visite guidate!
    Nel turismo è possibile offrire un servizio di qualità, rispettare l’ambiente e risparmiare anche sui costi di gestione e grazie al Progetto europeo Ecorutour sono state selezionate alcune strutture turistiche “modello” a bassa emissione di GES che saranno visitabili da imprenditori, studenti e turisti interessati a conoscere meglio i punti di forza delle scelte gestionali effettuate.Con Ecorutour, la Regione, ha avviato una serie di attività per sensibilizzare i gestori delle attività turistiche all’adozione di pratiche virtuose per migliorare il sistema di gestione della propria impresa nonché per orientare il consumatore nella scelta della vacanza sempre più sostenibile.Attraverso le prime fasi del progetto nelle due aree pilota del Parco del Delta del Po e del Gran Sasso e dei Monti della Laga, in base a fattori quali, una buona performance nel rilascio di emissioni e la disponibilità dell’esercente ad essere coinvolto nelle attività di progetto, compresa l’analisi della performance del ciclo di vita, sono state individuate tre imprese turistiche/ modello.Nel Parco del Delta del Po la struttura è:
    Parco Vacanze Rivaverde di Marina di Ravenna (RA) Viale delle Nazioni, 301> Scarica il Modulo informativo visite (Word 790 Kb)
    > Scarica il Programma del 4 maggio 2012 (Word 3700 Kb)Per il Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga:
    – Agriturismo e Cooperativa Grisciano, ubicato nella Frazione di Accumoli (RI) , in Via Salaria Km 143,200> Scarica il Modulo informativo visite (Word 185 Kb)Presso le strutture selezionate saranno organizzate “visite-studio” guidate e gratuite per illustrare ad operatori, studenti e gruppi interessati, l’esperienza imprenditoriale compiuta da tali strutture.Nella visita gli interessati saranno accompagnati da esperti che illustreranno le caratteristiche della struttura, il sistema di gestione adottato ed il percorso ambientale effettuato con il supporto, anche, del progetto europeo Ecorutour.Per il Parco del Delta del Po sono aperte le prenotazioni per le visite guidate che si terranno nelle seguenti date:
    23 marzo 2012
    13 aprile 2012
    4 maggio 2012Chi fosse interessato a partecipare alle visite-guidate presso il modello-dimostrativo ubicato nell’area del Parco del Delta del Po è invitato a contattare il Servizio temporaneo di assistenza 051 5278115 oppure inviare una mail a: mburoni@regione.emilia-romagna.itAttraverso questo numero è possibile anche concordare altre date per organizzare ulteriori visite guidate presso i modelli. Per il Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga:
    Chi fosse interessato ad partecipare alle visite-guidate presso il modello-dimostrativo ubicato nell’area dei Monti della Laga nel Lazio, può invece rivolgersi al punto informativo attivato da ARSIAL (Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura nel Lazio) telefonando al numero 06 86273469 oppure inviando una mail a: agriturismo@arsial.it.Per l’organizzazione delle visite sarà realizzato un modulo informativo sulle tematiche da illustrare nel percorso di visita,rivolto a scolaresche di istituti tecnici locali e a gruppi organizzati specificamente interessati. I gruppi in visita saranno contattati attraverso l’istituzione di un apposito servizio di informazione e di invito, costituito dalle strutture previste nell’ambito dell’azione 3.1. I visitatori saranno accompagnati da personale tecnico di RER e ARSIAL, che provvederà a illustrare i contenuti del modulo informativo.
  • 4.3) Seminari locali e internazionali
    Modalità congressuale per i destinatari professionali, del mondo accademico e di settore. Realizzazione n. 2 seminari locali, uno per ambito progettuale.
    Il 23 Aprile 2010 ad Amatrice (RI), presso la sede del Polo Agroalimentare del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, è stato organizzato il seminario dal titolo Turismo Mobilità Ambiente: Ipotesi di sviluppo sostenibile e strategie nel turismo rurale locale.L’11 Maggio 2010 a Comacchio, presso il Museo dei Marinati, uno dei centri visita del Parco del Delta del Po, è stato realizzato il seminario dal titolo Turismo Mobilità Ambiente: Sviluppo sostenibile nell’Area del Parco del Delta del Po Emilia –Romagna.L’organizzazione dei seminari ha avuto un duplice risultato, da un lato ha dato l’opportunità di diffondere e divulgare il progetto e i suoi obiettivi, dall’altro ha creato un momento di confronto tra gli operatori locali ed i rappresentanti delle Autorità pubbliche sulle metodologie più adeguate per gestire servizi turistici rispettosi dell’ambiente in aree naturali protette.L’azione 4 prevede anche l’organizzazione di un convegno internazionale finale nell’area del Parco del Delta del Po, sui risultati del progetto al quale saranno invitati esponenti del mondo scientifico, delle autorità di gestione e degli operatori a livello comunitario.
  • 4.4) Realizzazione materiale pubblicitario
    Informazione: modalità pubblicitaria con realizzazione dei seguenti prodotti:

N.1 – Brochure informativa (PDF 1,85 Mb)
Contenente le azioni, gli obiettivi ed i risultati progettuali.

N.2 – Manifesti (PDF 1,79 Mb)
Utile per la divulgazione del progetto in occasione di iniziative ed eventi promozionali.

N.3 – Espositore da banco (PDF 0,24 Mb)
Collocati nei centri visita del Parco del Delta del Po per la distribuzione della brochure informativa.

N.4 – Roll Up (PDF 2,36 Mb)
Utile per la promozione e la divulgazione del progetto in tutte le possibili iniziative.

N.5 – Folder Concorso Scuole (PDF 1,83 Mb)
Utile per sensibilizzare gli studenti delle scuole primarie, contenente informazioni sul progetto e sulla problematica ambientale durante le iniziative tematiche attinenti.

N.6 – Pannelli segnaletici informativi (PDF 0.12 Mb)
Targhe identificative del modello di struttura sostenibile collocate nell’area progettuale del Parco del Delta del Po, riportanti gli estremi del progetto ed il logo LIFE.

N.7 – DVD / Una grande vacanza… con una piccola impronta (Guarda il video)
Contenuti didattici utili alle istituzioni scolastiche primarie.

I progetti realizzati dai bambini (PDF 1.70 Mb)

N.8 – Il pieghevole “Gli appunti per le buone pratiche” (PDF 2.35 Mb)
Estratto dal testo completo per la divulgazione del lavoro svolto, utile per sensibilizzare ed educare i fornitori di servizi turistici ed autorità locali.

ARSIAL / Linee Guida in sintesi per gli esercenti (PDF 1.65 Mb)

N.9 – Leaflet economico “Come è nato il nostro menu che non lascia impronta” (PDF 0.95 Mb)
Spiegazione semplificata del lavoro svolto, diretto a chi consuma il menu.

N.10-11 – Gadget (realizzati in occasione del concorso e della conferenza finale) (PDF 0.45 Mb)
Per rafforzare il livello di sensibilizzazione e di conoscenza del rispetto dell’ambiente, materiale di cartoleria per laboratori didattici (borse, quaderni..).

N.12 – Il pieghevole finale “La mia vacanza a basso impatto ambientale” (PDF 1.60 Mb)
Informativo del percorso progettuale di tutti i partner ed i principali risultati ottenuti, da utilizzare in occasione della conferenza finale e in tutte le fasi.

N.13 – Leaflet contenente i percorsi sostenibili (PDF 0.70 Mb)
Consigli per il turista rispettoso dell’ambiente e percorsi sostenibili.

N.14 – Leyman’s Report (PDF 6.50 Mb)

Life ECORUTOUR / Turismo rurale ambientalmente compatibile in aree protette per uno sviluppo sostenibile a bassa emissione di gas a effetto serra - LIFE08 ENV/IT/000404 - ECORUTOUR / Environmentally COmpatible RUral TOURism in protected areas for a sustainable development at low emission of greenhouse gasses - LIFE08 ENV/IT/000404

© Ecorutour 2017